GiornaleNews

MaddaloniNews.it

Politica

Sferragatta spiega il perché del sì a Razzano: un Puc a “zero” case e l’impegno per l’apertura del casello autostradale

«Dopo un’attenta riflessione condivisa con l’intero gruppo dirigente cittadino e sostenuta dalla segreteria provinciale, abbiamo deciso di aderire alla coalizione del candidato sindaco Giuseppe Razzano perché riteniamo che sia l’unica che possa garantire alla città di Maddaloni di superare una fase storica di particolare criticità dovuta agli errori amministrativi del recente passato e all’isolamento istituzionale in cui si trova il nostro Comune». A dichiararlo è Nunzio Sferragatta, responsabile per la campagna elettorale dell’Udc a Maddaloni. «Il nostro sì a Razzano, chiaramente, si fonda anche su alcune questioni programmatiche che abbiamo sottoposto al candidato sindaco – ha sottolineato Sferragatta – lavoreremo per sbloccare in tempi rapidi l’iter per l’apertura del casello autostradale che diventa un’infrastruttura strategica per Maddaloni, dal momento che la nostra città diventerebbe cerniera tra l’area beneventana e quella del napoletano. Nella nostra agenda troverà spazio la riqualificazione urbana con la restituzione alla città di spazi ed opere che, attualmente, sono inutilizzate come la caserma dell’Annunziata. Il nostro avvicinamento al progetto Razzano è nato dalla volontà del candidato sindaco di realizzare un Puc a “zero case”. Sottoscriviamo in pieno questa idea dal momento che riteniamo che oggi Maddaloni abbia la necessità di ottimizzare gli spazi esistenti e non di agevolare una cementificazione che non troverebbe riscontro con nuovi residenti. Ci sono tantissimi alloggi liberi in città, realizzarne di nuovi significherebbe non avere il termometro di quella che oggi è la realtà di Maddaloni».

Tema di Anders Norén

error: Non si copia!!!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: