Mensa scolastica. Raccolta firme dei genitori sul “mancato rispetto del menù e sui disservizi”

MADDALONI- La questione mensa scolastica, questa volta sui criteri di gestione, ridiventa d’attualità I genitori vogliono vederci chiaro. Insomma, sono sul piede di guerra chiedono incontro urgente con il sindaco, l’assessore all’istruzione Imma Calabrò, i referenti della ditta e la commissione mensa. L’iniziativa è stata presa dall’avvocato Angela Cipullo, mamma preoccupata ed insoddisfatta,  ed ha ricevuto immediato appoggio da parte dei genitori di bimbi dell’ I.C. Maddaloni 1 Villaggio estendendosi anche ad altri genitori frequentanti diversi istituti del territorio di Maddaloni nel quale è attivo il servizio di refezione scolastica. I  problemi riscontrati e lamentati riguardano  il mancato rispetto del menù; pasti non diversi nonostante la varietà di scelta; scarso gradimento da parte dei bambini; assenza da settimane di legumi; mancato incentivo al consumo di frutta; mancato rispetto standard di qualità dei prodotti; presentazioni di pasti “gourmet”(abbiamo visto somministrare ai nostri bimbi “tortellini al pesto” da far rabbrividire anche il più eccentrico chef stellato); uso smodato di pasti al sugo; uso continuo di formaggio “quick”; totale latitanza di cibi quali Parmiggiano e bresaola pure previsti nel menù; non idonea preparazione dei pasti. “Nei prossimi giorni sarà depositata e protocollata una richiesta ufficiale sottoscritta da diversi genitori al fine di avere un incontro urgente con tutti coloro i quali possono attivarsi per risolvere le problematiche. Dichiara Angela Cipullo. ” Si tratta di un’iniziativa non certo di protesta ma una dimostrazione di volontà da parte dei genitori di collaborare con l’amministrazione comunale al fine di non vanificare con i disservizi riscontrati il buon lavoro svolto finora dal sindaco e dall’assessore Calabrò che hanno garantito l’avvio in tempi rapidissimi del servizio di Refezione, hanno garantito un abbassamento delle tariffe e dunque del costo a carico delle famiglie, e si sono attivati per far stilare un menù da una nutrizionista esperta in ragione della necessità di una buona e sana educazione alimentare dei bambini”. “Siamo estremamente fiduciosi nella concreta possibilità di risolvere le problematiche alla luce della particolare attenzione fino ad oggi dedicata dall’amministrazione per il servizio mensa.”La raccolta firme proseguirà lunedì con l’aiuto delle diverse rappresentanti di classe. 

error: Non si copia!!!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: