Maddaloni progressiva e solidale. Cortese: Fondo di solidarietà per i cittadini colpiti dalla crisi economica e occupazionale, social card con il 30% delle risorse recuperate dagli sprechi attuali e rete con le associazioni

Saremo fisicamente vicini alle associazioni. Senza spot né proclami ma solo con una progettazione seria e coerente. Così Bruno Cortese, candidato Sindaco di Alleanza Civica alle elezioni comunali a Maddaloni del prossimo 10 giugno.
Per sostenere ed aiutare le associazioni del territorio, – continua Cortese – spesso in situazione di disagio per la mancanza di spazi ed esigenze economiche, istituiremo all’interno dell’Urban Center una casa delle associazioni per accogliere tutti quegli organismi meritevoli e consentire loro lo svolgimento di attività ispirate alla solidarietà e alla cooperazione”.
Maddaloni progressiva e solidale. 
Verrà costituito un fondo di solidarietà per i cittadini colpiti dalla crisi economica e occupazionale – aggiunge il candidato sindaco di Alleanza Civica – eliminando gli sprechi ed aumentando le risorse per chi ha davvero bisogno. Fuori da ogni logica assistenziale: l’obiettivo è di offrire un servizio alle persone che si trovano ad affrontare un periodo di difficoltà, con strumenti e risorse tese a valorizzare le individuali capacità e aspirazioni, senza che vengano precluse possibilità”.
Social card.
“Con la Social Card entrerà in funzione – prosegue il candidato sindaco alle prossime elezioni amministrative Bruno Cortese – uno strumento di scambio che permetterà all’amministrazione di aiutare le persone in difficoltà economica, consentendo a tutta l’economia di usufruire di questa “moneta complementare”. Innanzitutto promuoveremo convenzioni con negozi, associazioni e centri commerciali. In secondo luogo verseremo sulla card il 30% di tutte le risorse che recupereremo dagli sprechi attuali della macchina comunale. Non si può ignorare l’alto tasso di disoccupazione giovanile e femminile a Maddaloni o l’enorme numero di sfratti. I maddalonesi hanno bisogno di un sindaco che crei posti di lavoro e che si ricordi di loro ogni giorno del suo mandato; non in campagna elettorale”.
Un centro per gli anziani.
“Il Comune si farà promotore di un contenitore per l’erogazione di servizi rivolti agli anziani con l’obiettivo di far loro sperimentare una serie di esperienze legate al ricordo, alla memoria e alla valorizzazione delle risorse della loro conoscenza – conclude il candidato sindaco Cortese – con laboratori artistico-ricreativi, laboratori artigianali, feste e retrospettive cinematografiche, musica e momenti legati all’espressività”.