Le Meraviglie della Campania Felix: visita guidata gratuita )domenica 24 febbraio) al Museo Campano di Capua

Ci sarà anche il Museo Provinciale Campano di Capua tra i protagonisti delle visite organizzate ogni anno per la Giornata Internazionale della Guida Turistica, celebrata in tutto il mondo il 21 febbraio coinvolgendo i professionisti regolarmente abilitati all’attività di Guida Turistica che, in occasione di questa ricorrenza, si offrono di accompagnare gratuitamente visitatori e curiosi alla scoperta del patrimonio culturale locale.

Per l’edizione 2019 il Museo Provinciale Campano è stato scelto per una visita guidata a due voci proposta dalle dott.sse Sara De Matteis e Francesca Memoli, guide turistiche abilitate dalla Regione Campania, «per festeggiare l’evento ribadendo quanto sia affascinante, e in egual grado complessa, questa professione, che non può affidarsi all’improvvisazione, bensì necessita di una formazione di base adeguata, nutrita e consolidata da continui aggiornamenti ed approfondimenti».

L’appuntamento è per domenica 24 febbraio alle ore 10 all’ingresso delMuseo Provinciale Campano (via Roma 68, Capua;info e prenotazioni 349.4960762, info@comeinnaples.com). La partecipazione all’evento è ammessa su prenotazione ed è totalmente gratuita, fatta esclusione del titolo d’ingresso previsto per il Museo che è a carico dei partecipanti. Al termine della visita gratuita sarà possibile contribuire con una donazione: l’intero ricavato sarà devoluto all’Associazione Genitori Oncologia Pediatrica (AGOP).

Il percorso si svolgerà all’interno del Museo attraversando gli spazi dello storico Palazzo Antignano e dell’ex convento della Concezione, custodi di un vasto e vario patrimonio: 32 sale di esposizione, 20 di deposito e 3 grandi cortili in cui le opere sono organizzate per classi, per tipi e per provenienza; ancora, la Pinacoteca e, non meno importante, la Biblioteca ed archivio storico. Quest’ultima straordinaria sezione sarà eccezionalmente aperta per l’occasione grazie alla disponibilità accordata dal direttore Mario Cesarano, con i suoi 70000 volumi, tra documenti, manoscritti e stampe che raccolgono e raccontano oltre cinque secoli di storia della Terra di Lavoro.

Il Museo Campano è scrigno di cultura, luogo di studio e di tutela per le opere che raccontano la storia trimillenaria dell’antica Capua e di tutta la Regione: dall’imponenza delle sculture Federiciane che ornavano la porta della Città medievale sul fiume Volturno all’unicità delle “Madri di Capua”, passando attraverso le copiose raccolte di epigrafi, stele e lapidari, l’insieme dei vasi attici ed italioti, le numerose terrecotte architettoniche e votive, i bronzi e le monete, le statue, gli affreschi funerari ed i tre importanti mosaici, culminando nel candore del cratere marmoreo decorato con scene tratte dai riti celebrati in onore del dio Dioniso, sottratto ai depositi, restaurato e nuovamente esposto in una teca funzionale e interattiva per garantire un’ottimale fruizione al pubblico.

Una passeggiata che susciterà interesse, piacere e curiosità nei visitatori, spesso ignari dell’immenso valore di questo sito nato per conservare le più fulgide memorie di tutta la regione, e che rientra nell’ambito dei molteplici i percorsi in programma per la Giornata Internazionale della Guida Turistica, istituita nel 1990 dalla World Federation of Tour Guide Associations e promossa in Italia dall’Associazione Nazionale Guide Turistiche (ANGT) e in Campania dall’Associazione Guide Turistiche Campania.