L’arch. Mariano Nuzzo eletto direttore del Parco Urbano Intercomunale “Dea Diana”

MADDALONI- Tutto come nelle previsioni. Comanda Santa Maria a Vico: l’architetto Mariano Nuzzo è il nuovo e primo direttore del Parco urbano intercomunale “Dea Diana”, su proposta ovviamente del presidente sammaritano e sindaco di Santa Maria a Vico Andrea Pirozzi. E’ stato eletto dalla conferenza dei sindaci e avrà compiti di coordinamento generale della struttura e guiderà l’Ufficio del Parco, organo esecutivo e gestionale che dovrà garantire l’esecuzione e la realizzazione delle azioni e degli interventi del sistema integrato del Parco come previsto dalla normativa regionale di settore. Il Parco urbano “Santa Maria centrico” avrà sede a Santa Maria a Vico. Sebbene abbia l’ambizione di presentarsi come il parco urbano interprovinciale più grande d’Italia, al momento, non è uscito nemmeno per un minuto dal perimetro urbano di Santa Maria a Vico. Nè esiste un sito istituzionale ed è zero la comunicazione fatta ai cittadini. Il Parco intercomunale è un argomento per pochi intimi e qualche sindaco in vena di iniziative stile Pro loco. Tutto qui. La grandezza è tutta da costruire e pure i contenuti. Intanto, il neonato parco uscirà dai confini sammaritani per approdare ad Aiola, il 19 giugno, per la firma del protocollo tra le province di Benevento e Caserta. Ancora e sempre un evento per politici, istituzioni e addetti ai lavori quando dovrebbe essere una istituzione del territorio nata per il territorio. Conoscendo il profilo culturale della classe dirigente nostrana ci si augura che non si imbocchi la strada dello spoil sistem prima e dell’accaparramento delle risorse dopo. Il bambino è in fasce ma è bene educarlo alla vera cultura del servizio e della reale pratica di salvaguardia di tutto il territorio di propria competenza. Meglio diffidare delle chiacchiere dell’esercizio dei buoni propositi distribuiti a piene maniche in occasioni istituzionali.

Il sindaco Andrea Pirozzi e l’arch. Mariano Nuzzo