LA FORMAZIONE AERONAUTICA DEL “VILLAGGIO” VOLA AD ALTA QUOTA


Il primo volo non si scorda mai. Di certo, se lo ricorderanno a lungo gli studenti del primo anno dell’Istituto Aeronautico “Villaggio dei Ragazzi”, che hanno vissuto, a bordo di uno “Sky-Arrow”, veicolo ultraleggero con guida e comandi in tandem, uno speciale “battesimo dell’aria“, organizzato dalla Fondazione presso l’Aeroclub “Volturno Fly” di Limatola.  Accolti da Antonio Sbordone, presidente della struttura, e accompagnati da Gennaro Piccirillo, docente di Scienze della navigazione del prestigioso Istituto maddalonese, nonché ideatore del progetto, gli allievi hanno superato con merito la difficile prova, ricevendo, per l’occasione, un attestato ufficiale. Presenti anche gli studenti del secondo anno, che, unitamente a quelli del primo, hanno intrapreso un percorso formativo fatto di lezioni di teoria tenute dallo stesso Piccirillo nell’hangar del “Volturno Fly”, nonché di prove pratiche con manovre di base, tecniche di ambientamento e navigazione Visual Flight Rules (VFR) svolte direttamente in volo sullo “Sky-Arrow”. L’attività formativa terminerà a fine anno scolastico. “Insegnare ai nostri ragazzi a volare sin dal primo giorno è un aspetto rilevante della cultura aeronautica offerta dal “Villaggio”. La formazione garantita in questo settore consente di raggiungere, al termine degli studi, professioni d’élite e di grande responsabilità nel settore dell’aviazione sia civile che militare. Il coinvolgimento, poi, delle famiglie è fondamentale nel percorso di costruzione del successo scolastico dei figli”, così ha affermato Felicio De Luca, Commissario Straordinario dell’Opera calatina. “Garantiamo ai nostri studenti un alto livello didattico e formativo in campo aeronautico, prestando grande attenzione alle nuove dinamiche ed esigenze dell’attuale mondo del lavoro” è quanto ha aggiunto Claudio Petrone, Coordinatore didattico degli Istituti Tecnici “Villaggio dei Ragazzi”.