Gestione della frazione umida: la “Eco Ambiente srl” subentra alla “Sng srl”. Calo dei costi da 302 euro a tonnellata a quasi 234

MADDALONI- Altro passo avanti nella gestione dell’emergenza rifiuti. Maddaloni non si avvarrà della proroga del servizio di smaltimento della frazione organica, ancora per una settimana affiata alla Sng di Acerra e smaltita presso la Gesco Ambiente di Giffoni Valle Piana. Le circa 220 tonnellate medie mensili saranno smaltite dalla “Eco Ambiente srl” di Afragola. Significative novità in termini di costo unitario dell’operazione: si passa dalle 302 euro a tonnellata (oggetto di feroci polemiche politiche, prezzo spinto a rialzo per effetto della crisi generale su scala regionale) a 233.87 euro a tonnellata per l’umido e 96.93. L’appalto è stato affidato tramite piattaforma Mepa. Toccherà al gestore trovare la piattaforma di conferimento finale. Resta in piedi, al momento, l’ordinanza che autorizza il «trasbordo sul territorio cittadino dei rifiuti dai mezzi, che hanno effettuato il prelievo/raccolta, ai cassoni a tenuta stagna» per il conferimento finale. Resta la tensione con la Buttol per i disguidi sui servizi resi e la movimentazione dei rifiuti sul territorio, secondo la rigida osservanza delle norme di gestione dei rifiuti (D.l. 152/2006).