Emergenza tumori, dati allarmanti. Bove e Iaculo “Cimitero locale è pieno di giovanissimi”

Allarmismo?….Niente di piu’ vero a Maddaloni si muore cosi! Molto di più che in altre province d’Italia. Soprattutto nel casertano dove si è registrato l’incremento più spaventoso dei tumori negli ultimi 20 anni. E non sono più sospetti o timori, adesso ci sono dei dati ufficiali. Sono quelli, davvero preoccupanti, resi noti dall’Istituto Pascale che ha firmato una ricerca, con fonte Istat, con il direttore scientifico dell’istituto Aldo Vecchione, il direttore della struttura di epidemiologia e prevenzione Maurizio Montella, e la dottoressa Anna Crispo. Secondo la ricerca, vi è stato nel napoletano un incremento dei tassi di mortalità del 47% tra gli uomini e del 40% per le donne. A Caserta i numeri “scendono”, si fa per dire, al 28,4% per gli uomini e al 32,7% per le donne. Un aumento così grave da non poter essere imputabile alle solite cause fisiche. Come ammettono gli stessi ricercatori, per forza c’entra un dato ambientale. Questo anche perché le tipologie di tumore in aumento sono in netta controtendenza rispetto al resto d’Italia. Maddaloni muore cosi!…dati allucinanti ancora piu’ visibili localmente con un percentuale di 6 su dieci impone un vero e proprio allarme da parte delle istituzioni e della politica troppo distratta da corse a scranni e fantasiose soluzioni per il nulla. Scatta la denuncia dei due ex amministratori piu’ impegnati socialmente, Giuseppe Iaculo regista di Arte Arsa, oggi coordinatore di “Maddaloni Sempre” e Luigi Bove, leader di una novella lista civica. Nelle dichiarazioni dei due nessuna esitazione a puntare il dito su chi o cosa possa essere la causa di tale disastro. “A Maddaloni si muore di tumore e di non curanza”…si muore di silenzio e si muore in silenzio!…Rincarano la dose i due facendo rilevare che il cimitero locale è pieno di tombe di giovanissimi anche essi vittime di questo male. Subito una nuova indagine per il rilievo di eventuali sostanze su suoli inquinati a tappeto anche sulle campagne circostanti la realta’ calatina,. Monitoraggio dellle patologie e istituzione di un presidio oncologico a Maddaloni. Il resto sono chiacchiere da marciapiede qui si parla di salute e si scherza poco. Anche in passato i due ex consiglieri hanno denunciato Maddaloni come capitale dei tumori tristissimo ulteriore primato in un medagliere sociale oramai catastrofico. (i due invieranno una missiva agli organi preposti per richiedere iniziative atte a scongiurare un vero e proprio macello).

giuseppe iaculo Intervento-Luigi-Bove

Inline
Inline