Domani la nascita del “nuovo” Convitto. Sarà un anno scolastico frenetico

Convitto

Quest’anno parlare di riposo per il mondo della Scuola è piuttosto difficile, anche alla luce di tutti i risvolti del Piano “Buona Scuola” al punto da consentire, laddove è stato possibile, giusto qualche giorno di riposo a dirigenti, funzionari ed impiegati avendo vissuto mesi di giugno, luglio ed agosto in modo frenetico. E questo fino al 31 agosto, ma già dal primo settembre 2016 si è iper operativi come nel caso del Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno” di Maddaloni, infatti, la neo Dirigente, Retto prof.ssa Maria Pirozzi, ha già convocato per il primo settembre 2016 alle 8.30 di mattina l’incontro con i docenti trasferiti o di prima nomina, alle ore 10 dello stesso giorno, sempre nella Sala “luigi Settembrini” l’incontro con tutti i docenti e per l’indomani, 2 settembre 2016, alle ore 9 il collegio docenti unitario.

Eppure, sembra ieri che il Convitto maddalonese salutava studenti e genitori per la pausa estiva.

Forte e vivo è la memoria del “Cantaconvitto”, dedicato al compianto maddalonese Rettore prof. Ciro Pascarella, giunto nel 2016 alla sua sedicesima edizione. Cioè di quella manifestazione canora che si svolge nella prima decade di giugno e vede protagonisti gli alunni semiconvittori della Scuola primaria e della Scuola media con la partecipazione straordinaria degli alunni del Liceo Classico Europeo come provetti presentatori della serata.

L’evento, tenutosi lo scorso 7 giugno 2016 nella splendida cornice del Salone Storico del Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno” con la tela più grande del Mondo a firma dei f.lli Funaro, che normalmente viene programmata per festeggiare la fine dell’anno scolastico, per l’edizione 2016, oltre alla gara canora, è stata arricchita da esibizioni di balli di gruppi, di recite o di performance di graditi ospiti (ex alunni) impegnati nel campo artistico musicale. Interessante è partecipato, oltre che premiato è stato l’intervento anche di un ex educatore rimasto legato all’esperienza ed alla famiglia del Convitto di Maddaloni, il prof. Vincenzo Marra.

L’ideatore del progetto Cantaconvitto fu il compianto Rettore, prof. Ciro Pascarella, all’epoca coordinatore del personale educativo e responsabile del P.O.F., il quale, con l’ausilio dei colleghi istitutori, ebbe il merito di organizzare la Prima edizione che si svolse in tre distinte serate.

Quest’anno, il Cantaconvitto, nella serata del 7 giugno 2016, come lo scorso anno, è stato  sottotitolato “Ciro Pascarella”.

Nel corso della serata i partecipanti alla gara canora sono stati divisi in due categorie, Small (Scuola primaria) e Large (Scuola secondaria di I grado). Della qualificata giuria che ha espresso il proprio parere sulla gara canora ne facevano parte i proff.: Silvana Oliva, Daniele d’Angelo, Antonio Tedesco (presidente), Katia Di Caprio  e Wladimiro Cardone.

Lo spettacolo è stato organizzato e curato dall’istitutore Antonio Carbone con l’apporto determinante del personale educativo. Il prof. Antonio Carbone ha avuto anche la funzione di presentatore /moderatore della serata che ha visto, tra le altre cose, il picchetto d’onore ed il Servizio di vigilanza dei Volontari dell’U.N.A.C. di Maddaloni presenti con il loro Presidente cav. dott. Gaetano Letizia.

Ad inizio serata vi è stato il saluto del prof. Michele Vigliotti, Rettore del Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno” di Maddaloni, collocato a riposo dal 1 settembre 2016, nel corso del quale il dirigente ha ripercorso i  momenti salienti della sua presenza e della sua attività, omaggiando tutti gli studenti presenti di un elegantissimo taccuino, con immagini a colori del Convitto, un suo saluto e un congruo numero di pagina patinate dive appuntare momenti e contatti dell’esperienza del vissuto nella famiglia del Convitto, perché dopo la scuola non si perda il prezioso legame e ricordo consolidato.

Prima di proseguire nel programma, cedendo la parola al prof. Antonio Carbone, è stato chiamato dalla platea Michele Schioppa (papà di tre bimbe semiconvittrici), che da oltre tre anni in modo libero, volontario e gratuito cura lo sviluppo e le relazioni con la stampa locale circa le innumerevoli iniziative del Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno” di Maddaloni. il Rettore rivolgendogli parole lusinghiere, ha voluto premiarlo con una coppa per la sua preziosa e gratuita opera che ha consentito di far meglio conoscere il Convitto, rispondendo all’invito dello stesso rettore Vigliotti che all’insediamento nel Convitto chiede la collaborazione dei genitori degli studenti.

Nel corso della serata si segnalano ulteriori premiazioni con targhe e coppe al Maestro prof. Wladimiro Cardone, alle educatrici Luigia di Tontaro e Giuseppina Crisci, ed ancora al dott. Antonio Tedesco.

Intanto il programma della serata ha previsto lo spettacolo “Il Convitto in passerella” con una interessante sfilata di moda dell’Atelier Fiormary. Fashion Art Director curata dalle educatrici Giuseppina Crisci e Luigia Tontaro. Vi è stato dunque lo spettacolo dell’“Esibizione del Coro del Convitto” diretto dal Maestro Educatore Vincenzo Marra e quindi la regina della serata, ovvero, la “Gara canora degli alunni semiconvittori” preparati e seguiti durante l’anno scolastico dall’educatore Antonio Carbone.

In esito alla gara hanno avuto il premio della critica Paolo Pio Campagnuono con “Il Cobra” e Luciano Affinito con “vecchio Frak”, prima classificata Rita Stendardo con “Amormio” di Mina, seconda classificata Chiara Cioffi con “Straordinario” e terza classificata Federica Cammuso, con “Cambiare” di Alex Baroni.

Il servizio fotografico della serata, che correda anche la presente nota alla stampa, è stato realizzato da Vincenzo Frate, un neo diplomato della scuola media inferiore con la supervisione del prof. Antonio Pagliaro.

Perché ricordare ad inizio anno scolastico 2016/2017 la festa di fine anno scolastico 2015/2016? Essenzialmente perché la famiglia del Convitto è sempre in fermo ed in attività ed a breve anche i piccoli e meno piccoli studenti ritorneranno a passare un momento importante della loro vita nei locali della più antica istituzione scolastica di Terra di Lavoro.

Per maggiori informazioni sulle attività del Convitto Nazionale Statale   “Giordano Bruno”, sito Via San Francesco D’Assisi, 119 a Maddaloni (CE) è possibile contattare la segreteria al numero  0823-434918, oppure consultare il portale dedicato   http://www.cngb.it .