Diretta streaming abusiva: ed ora come la mettiamo con il passato?

Maddaloni. Durante la consiliatura sotto la guida di Rosa De Lucia, Gigi Bove, all’epoca consigliere comunale di opposizione, propose una mozione per promuovere la diretta streaming dei consigli comunali.
Un tema che, storicamente, sta a cuore anche al M5S.
Proposta che fu sonoramente bocciata dalla maggioranza.
Oggi quella stessa maggioranza, unitamente al gruppo consiliare che fa capo al vicesindaco, appunto Luigi Bove, siede tra i banchi della maggioranza.
Abbiamo già scritto della vicenda del primo consiglio comunale con la diretta streaming non regolamentata.
Quindi? Quei consiglieri comunali cambieranno idea (Se non l’hanno già cambiata?)
Io c’ero e ricordo quel consiglio comunale.
La proposta dell’allora Giggino l’oppositore fu bocciata sonoramente perché, secondo la maggioranza, la spesa sarebbe stata eccessiva (Guardare gli atti).
Stessa proposta formulata durante la stessa consiliatura da Andrea De Filippo: l’esito? Lo stesso.
Ora cosa succederà?
Caleranno il capo e cambieranno idea o ribadiranno il loro pensiero?
Staremo a vedere…
Intanto l’opposizione, così come gran parte della maggioranza, resta supina e noi ci affidiamo al ricordo, scevro da amicizia e condizionamenti.