Difesa: firmato protocollo d’intesa tra Esercito e Inps

ROMA- Il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, e il generale di Corpo d’armata Salvatore Farina, capo di Stato maggiore dell’Esercito, hanno sottoscritto oggi un protocollo d’intesa volto a regolare e coordinare l’attivita’ di collaborazione in materia di consolidamento della banca dati delle posizioni assicurative del personale militare e civile dell’Esercito italiano e della connessa erogazione delle prestazioni pensionistiche e previdenziali. In base a tale protocollo, come riferisce un comunicato stampa, dal primo novembre sara’ istituito presso la direzione provinciale Inps di Chieti il “Polo nazionale Esercito” che accentrera’ tutte le prestazioni Inps a favore del personale dell’Esercito, attualmente in carico alle singole direzioni provinciali dell’Istituto. Il Polo subentra nella gestione degli assicurati appartenenti all’Esercito Italiano che alla data del primo novembre non risulteranno aver presentato all’Inps domanda di prestazioni pensionistiche. Compito del Polo, pertanto, sara’ quello di gestire le posizioni assicurative e la liquidazione di pensioni e indennita’ di buonuscita (Tfs), le procedure di riscatto e ricongiunzione dei periodi di servizio, nonche’ quelle relative alla concessione dei prestiti, ottimizzando cosi’ le comunicazioni tra le due istituzioni e uniformando la gestione delle prestazioni, anche sotto il profilo della tempistica e dei risparmi dei costi di gestione. La firma del protocollo rappresenta un altro significativo passo dell’Esercito a migliorare le condizioni e le attenzioni rivolte ai propri uomini e donne;
un canale diretto atto a ottimizzare l’offerta e la qualita’ delle prestazioni svolte in favore del personale militare e civile della Forza armata, nonche’ favorire un risparmio dei costi di gestione delle amministrazioni coinvolte.