Dalla cassa integrazione alle rescissioni contrattuali all’Interporto. Avviato il confronto sindacati-imprese

MADDALONI- Interporto minuto per minuto. Imposta la rescissione all’Intercos, a catena, si blocca anche la commessa della Sogesa. Ora, si comincia dalla verifica degli atti prodotti all’ultimi minuti utili di ieri sera. Alle 10, ci sarà un confronto tra imprese e parti sindacali. E ne sapremo di più di questa partita strana e tutt’altro che lineare. Fatto sta che la società “Antichi Spelndori”, committente dei lavori di completamento, ha interrotto per “gravi inadempienze contrattuali il rapporto con la Intercos. Congelati i percorsi di cassa integrazione si gioca la partita della rescissione contrattuale alla Intercos. Le motivazioni sarebbero tutte nelle inadempienze collegat agli obblighi contrattuali che cosiì si possono sintetizzare: l’Intercos non avrebbe trasmesso la progettazione esecutiva/costruttiva della struttura prefabbricata oggetto di contratto; non avrebbe trasmesso l’aggiornamento dei pinai dei lavori comprensivo dei ritardi accumulati e non avrebbe la sollecitata nuove programmazione delle opere. Tanto premesso il contratto viene risolto per inadempimento. L’ennesimo colpo scena complica il piano di tutela occupazionale trimestrale programmato dai sindacati.