“Affittopoli maddalonese”. la Lega vuole vederci chiaro. Il coordinatore Peppe Vigliotta: “Basta tollerare sacche di illegalità”

MADDALONI- “Affittopoli maddalonese” la Lega vuole vederci chiaro. Per molti è una forza di lotta e di governo. Per altri un sindacato territoriale. A Maddaloni la Lega vuole la discontinuità netta rispetto alle sacche di impunità e abusivismo elevate a sistema di vita. Accesi i riflettori sulla gestione dei quasi 100 alloggi di proprietà comunale. “Abbiamo chiesto –precisa il coordinatore cittadino Peppe Vigliotta- se tutti gli attauali occupanti sono gli stessi che in origine beneficiarono dell’assegnamento dell’alloggio. E poi se tutti sono in regola con i pigioni; se tutti risultano inseriti nel ruolo acqua; se tutti risultano inseriti nel ruolo della Tari”. I dati ufficiali ancora non sono stati divulgati. Ma l’”Affittopoli maddalonese” non finisce di stupire. “da prime indicazioni –rivela Vigliotta- risulta che tra gli occupanti di via Starazalunga esistano assegnatari che non sono titolari di contatori dell’acqua. Di fatto vengono serviti succhiando direttamente dalle condutture pubbliche. Una cosa scandalosa che deve finire immediatamente. Casi analoghi, che hanno visto coinvolti privati hanno portato a serie azioni di repressioni e denunce per furto d’acqua”. Ma non è finita. “Si sta verificando –aggiunge Vigliotta- se ci siano casi di vendita o cessione di alloggi. Un fatto incredibile: la Lega non si fermerà se tutto non sarà chiarito e sistemato secondo legge”.