Alleanza Popolare incontra il commissario del Villaggio. Sul tavolo il futuro problematico della fondazione e le ipotesi di reimpiego del personale licenziato

 

«Alleanza popolare per Maddaloni» in visita presso la Fondazione Villaggio dei Ragazzi. Il presidente Peppe Vigliotta e la Coordinatrice dell’associazione
“ProntoLavoroDonn” hanno incontrato il commissario straordinario Giuseppe Alineri. Sul tavolo il confronto sulla situazione occupazionale drammatica dell’ente. «Abbiamo chiesto –rivela Vigliotta- nell’eventualità di una possibile ripresa, anche in concomitanza con la risoluzione della pesante esposizione debitoria con l’Inps, di riconsiderare l’utilizzo del personale licenziato«. Non si parla di reintegro o rientro, ma di «riutilizzo, in occasione di eventuale lavoro saltuario, delle persone che già hanno lavorato nel Villaggio». Contestualmente Alleanza popolare per Maddaloni ha chiesto di «verificare la possibilità di una ripresa delle attività dell’asilo infantile, un tempo fiore all’occhiello della fondazione che fu di don Salvatore». Un approccio interlocutorio, finalizzato ad aprire scenari o abbozzare ipotesi di collaborazione lavorativa per chi il lavoro l’ha perso dopo la gestione disastrosa dei Legionari di Cristo.   «Non posso esimermi dal raccontare –confessa Vigliotta- lo sgomento che ho nuovamente provato, nell’entrare in quel cortile, tra quelle mura dove ho trascorso tanta parte della mia vita,nel vedere lo stato di “abbandono nel quale si trovano gli ambienti. Insieme allo “scheletro del comune e,alle macerie dell’ex Face-Standard- rappresentano bene lo stato di “città sgarrupata” Una città violentata,depredata,avvilita da una classe politica che negli ultimi 20 anni ha ridotto Maddaloni ad essere la “Cenerentola”della Campania».
'
Inline
Inline